Giuditta e Federico

Giuditta & Federico

Un sentimento nobile e puro è un’opera d’arte. Non ha bisogno di orpelli ed ornamenti per risplendere, la sua bellezza è innata, totale, incorruttibile. Bastano l’eleganza perlacea del grigio, essenza di tutte le sfumature, la preziosità assoluta dell’oro e la pulita autenticità dei fiori bianchi per sottolineare la perfezione scaturita dall’armonica unione degli opposti. Il rigore degli scacchi, il contrasto marmoreo e supremo tra il bianco ed il nero, si sublima nel tripudio invincibile dei rigogliosi decori candidi, sede eletta della luce che, entrando dalle 44 vetrate, inonda di assoluto splendore ogni angolo di questi inconfondibili 80 metri di lunghezza: non poteva dunque esserci luogo più degno dell’incantevole Galleria di Diana, capolavoro e gioiello della Reggia di Venaria Reale, per accogliere e festeggiare l’amore di Giuditta e Federico.

Credits: Daniele Benso

Camilla e Mattia

Camilla & Mattia

Il giardino francese è espressione perfetta del classicismo barocco; un connubio stilistico di correnti all’apparenza contraddittorio ma fonte di inesauribili e sorprendenti ricchezze: l’esplosiva e gioiosa esuberanza della natura viene incanalata ed esaltata in giochi di simmetrie e perfezioni formali dalla sontuosità regale. 

Non è solo un tema, è un’idea di ordine che accoglie e regola il rigoglio della vita, non per ingabbiarlo, bensì per glorificarlo dando il giusto spazio alla sua bellezza. È un atto d’amore; e noi lo abbiamo seguito nell’incedere angelico di Camilla verso il suo Mattia, ci è esploso intorno in un tripudio di piccole rose bianche, simbolo di purezza, e rosa, testimoni d’innocenza e gratitudine, lo abbiamo celebrato insieme.

Credits: Morlotti Studio

Silvia e Giuseppe

Silvia & Giuseppe

Il Parco di Racconigi è tra le più alte espressioni, in Italia, del gusto neogotico-romantico inglese che prese piede in Europa tra ‘700 e ‘800 e, insieme alle maestose Serre Reali, è una delle location più squisitamente sabaude e ambite di tutto il Piemonte. Quale scenario migliore per accogliere un’autentica fiaba moderna? La storia di Silvia e Giuseppe è culminata qui, nel giorno del loro matrimonio, circondati da bellezza: cascate di rose e ortensie, pampas fluttuanti e una miriade di candele il cui barlume soffuso, riflettendosi sulle immense vetrate della location, ha dato vita ad un gioco incantato di riflessi splendenti e luci sfavillanti, trasportando sposi ed invitati in un autentico sogno.

Credits: Monocromo Studio

Glenda e Gaetano

Glenda & Gaetano

Una cerimonia civile nelle sale auliche del maestoso municipio ha dato inizio ad una giornata ricca di amore e dolcezza. Abbiamo festeggiato il matrimonio di Glenda e Gaetano in una delle ville più esclusive del territorio sabaudo, perla nascosta nelle colline torinesi, circondata dallo skyline più emozionante offerto dalla città: la Mole Antonelliana, il lungo Po, la meravigliosa piazza Vittorio. 

Avvolti in un’atmosfera suggestiva, circondati dai toni raffinati del verde polvere e dalle romantiche sfumature pastello dei Lisianthus e delle rose Bridal, mentre le luci calde giocavano con le vetrate indiamantate dalla leggera pioggia estiva, con Torino stesa ai nostri piedi noi abbiamo toccato il cielo con un dito.

Credits: Elisabetta Riccio

Alessia e Armando

Alessia & Armando

Una chiesa romantica in cui celebrare il rito religioso come da tradizione. Una location immersa nel suggestivo panorama astigiano. Colori tenui e delicati, la bellezza decisa e sfuggente delle pampas, la robustezza e l’autenticità del legno, tendaggi leggeri e luci soffuse. Sono stati gli elementi chiave di un design curato fino all’ultimo dettaglio per creare la giusta atmosfera poetica capace di raccontare l’amore di Alessia e Armando, la sua meravigliosa capacità di mantenersi avviluppato a radici robuste mentre fluttua leggiadro e bellissimo nel vento.

Credits: Monocromo Studio

Virginia e Loris

Virginia & Loris

Lavorando con competenza e professionalità, si crea tra noi e gli sposi un clima disteso ed un rapporto di fiducia tale che a volte essi preferiscono non conoscere il progetto e scoprirlo solo il giorno del matrimonio insieme agli ospiti, godendosi l’effetto sorpresa. Come hanno fatto Virginia e Loris, che ci hanno affidato il loro matrimonio senza titubanza e ai quali abbiamo stravolto il progetto floreale a pochi giorni dall’evento. Volevamo raccontare l’amore magico che ci hanno trasmesso: forte e solido, come il ferro, ma delicato e bellissimo, come l’orchidea, celebrato in composizioni che svettavano verso il cielo, a ricordarci che l’amore è sostanza sublime che trascende e sorvola ogni fredda superficie.

Credits: Fabio Miglio

Sheila e Attilio

Sheila & Attilio

Colori pastellati, disegni sofisticati, tinte armoniche ma decise. Un’esplosione mozzafiato di forme e sfumature, un’atmosfera vintage, fiabesca, irresistibilmente romantica: questo il design del matrimonio di Sheila e Attilio, un evento esclusivo ispirato alla geometrica e lussureggiante perfezione dei giardini vittoriani. Abbiamo ricreato il mood di un raffinato salottino inglese, intimo e chic, aggiungendo particolari su misura come le delicate boiserie, alle quali abbiamo appeso piccoli cadeaux per gli ospiti personalizzati con creazioni handmade, o gli arredi originali d’epoca, per creare un giorno assolutamente perfetto ed indimenticabile, pieno di amore e bellezza.

Credits: Walter Molinero

Francesca e Kay

Francesca & Kay

C’è una frase del celebre scrittore Alessandro Baricco che dice: “Si baciavano di sguardi dei due”, e quando abbiamo conosciuto Francesca e Kai ne abbiamo colto il senso profondo. Il loro modo di guardarsi ci ha raccontato di un amore supremo e puro, che ha superato gli ostacoli della distanza, del tempo lontani, del linguaggio differente. Abbiamo reso omaggio ai nostri sposi con un progetto pulito, concreto ed essenziale, ma al contempo pieno della miriade di piccoli particolari e sfaccettature e meraviglie inenarrabili che solo gli occhi di un innamorato sanno cogliere e comunicare.

Credits: Daniele Benso

Vanessa e Andrea

Vanessa & Andrea

Cos’è l’amore se non una scommessa? Credere in un sentimento con tutte le proprie forze e lasciarsi guidare da esso con fiducia è un atto di coraggio eccezionale che davvero permette di compiere magie, anche organizzare un matrimonio da sogno in due mesi! È quel che abbiamo fatto con Vanessa e Andrea: un evento il cui tema era il viaggio, simbolo perfetto dell’entusiasmo irrefrenabile e dello spirito d’avventura appassionante che contraddistingue la loro invincibile unione!

Credits: Flavio Bandiera

Elisa e Roberto

Elisa & Roberto

Quello di Elisa e Roberto è stato un matrimonio invernale scaldato dal calore dei momenti autentici da condividere con i propri cari: gli sposi hanno deciso di suggellare la propria unione con il rito del Cha No Yu, la cerimonia del thè, un’usanza antica e ricca di significato che viene dall’Oriente e dalla quale impariamo l’arte della delicatezza, nella quale ogni gesto richiede purezza e disciplina spirituale. 

L’allestimento, essenziale ed elegante, giocato sull’accostamento del bianco e del verde muschio riproponeva proprio un intimo giardino in cui assaporare serenamente questo momento magico, il tutto immerso nella cornice meravigliosa di una storica ed esclusiva villa settecentesca.

Credits: Fabio Miglio